Gerbera: la margherita gigante e colorata!

La Gerbera è un genere di piante erbacee originario dell'Africa, dell'Asia e del Sudamerica;

il nome deriva dal naturalista tedesco Traugott Gerber.

gerberajamesonii2.JPG

Per la loro forma e struttura i fiori di Gerbera sono simili ad una margherita, ma più eleganti sia per i lunghi petali appuntiti, sia per i colori brillanti che vanno dal bianco al giallo fino al rosso-scuro. Ogni fiore, se fecondato, può produrre numerosissimi piccoli semi, fusi-formi e appuntiti, caratterizzati da una corona di peli piumosi.

La Gerbera ama posizioni molto luminose, moderatamente asciutte e ben ventilate. Tollerano la luce solare diretta, MA il sole estivo diretto e filtrato da un vetro (della finestra per es.) può rovinare gravemente le foglie.

Il terriccio dev'essere particolarmente drenante (quindi la terra va mischiata con con una notevole quantità di sabbia) poichè non sopportano ristagni d'acqua, che possono provocare in poco tempo la comparsa di marciumi e la morte della pianta. 

Per questo motivo le innaffiature dovranno essere moderate: un bicchiere d'acqua per vasetti standard 10-12cm di diametro, UNA volta la settimana nel periodo autunno-inverno, e DUE volte la settima nel periodo primavera-estate.

In ogni caso è opportuno aspettare che il substrato si asciughi completamente (anche in profondità) prima di innaffiare nuovamente; per capire se in profondità la terra è umida o meno, consigliamo lo stesso metodo che si usa per le torte in fase di cottura: con il dito (o con un bastoncino) penetrare la terra, come fosse lo stuzzicadente nella torta, e mentre si estrae, vedere quanto terriccio rimane appiccicato: più terriccio c'è, più la terra è ancora umida.

SetWidth308-Cartwheel-purple-pot-for-download-2.jpg

Durante la fase di crescita somministrare raramente e in dosi molto blande un buon concime NPK (azoto, fosforo e potassio) bilanciato. Ricordiamo che è necessario concimare una pianta soloquando è parecchi mesi-anni che non si cambia il terriccio alla pianta, o se si una un'acqua per innaffiare molto povera di sali minerali;

un altro campanello d'allarme che ci indica di dover concimare la pianta è la mancanza di fioritura: se la pianta butta tante foglie e niente fiori, vuol dire che non ha abbastanza nutrimento, quindi è necessario aiutarla con il concime!

In generale, la Gerbera è una pianta abbastanza robusta e viene raramente attaccata da insetti parassiti, che possono essere perlopiù afidi eliminabili con un buon insetticida specifico o con la lotta biologica, o armati di Santa Pazienza, un batuffolo di cotone e alchool rosa: pulire bene foglia per foglia.

La minaccia più importante è invece data dagli attacchi fungini (comparsa di piccoli funghi) che in generale si presentano in casi di elevatissima umidità ambientale, mancanza di ventilazione e di luminosità. È importante prevenire questi attacchi dosando bene le innaffiature e l'umidità ambientale (sconsigliabile quindi posizionare una Gerbera in bagno!!).

mixdiGerbere249.jpg

In caso di attacco da marciume radicale i primi sintomi sono macchie marroni sulle foglie che si espandono e portano al rapido deperimento della pianta.

In questo caso trattare con prodotti al rame; In caso di Mal Bianco, trattare con prodotti allo zolfo o con prodotti specifici (rivolgersi in un vivaio ber rifornito, o in un supermercato LEGGENDO BENE L'ETICHETTA del prodotto).

Corinna Brilli

ULTRAVIOLET shop, corso Vittorio Emanuele II 73/c, Turin, Italy

Kokedamer, creftworker, networkmarketer and flowers' girl in Turin (IT)