Sedum: A noi piace tanto il Burrito

Sedum: A noi piace tanto il Burrito

Sedum, una succulenta facile da mantenere e molto decorativa, che si adatta bene come regalo anche per i pollici che si credono neri! Da UVshop la trovate anche in versione Kokedama

Bulbi: una volta sfioriti?

Parliamo di bulbi:

una volta fioriti i nostri tulipani, narcisi, giacinti, amarillis, iris, ecc... cosa si fa, buttiamo via tutto?

OVVIAMENTE NO!

I primi passi sono:

bulbi1.jpg
  • toglierli dalla terra
  • pulirli BENE tagliando foglie e fiori (i fiori potrete usarli recisi dentro un vaso)
  • tagliare tutte le radici; in questo modo evitiamo un ulteriore germogliazione.

Dopodiché

  • metterli dentro un sacchetto di carta o stoffa, così che possano respirare (quelli del pane sono ideali)

Infine

  • mettere il sacchetto in un posto al buio;  in questo modo i bulbi entrano in letargo: senza la luce non si attiva la fotosintesi, e quindi non "sprecano energie" per le fioriture seguenti.
  • Dimenticateveli pure in un cassetto, o in uno scaffale fino al prossimo Settembre.

Verso Ottobre-Novembre (dipende dal bulbo) potrete ripiantarli, ovvero:

  • riciclate un vasetto (o una lattina, o una fioriera) e un sacchetto di terriccio universale;
  • riempite la base del vasetto con un po' di terra
  • posizionate i bulbi a testa in sù (attenzione mi raccomando!) e
  • ricopriteli con altre quattro dita di terriccio, ad una distanza tra loro di 10cm circa.
  • mettere il vasetto  fuori al freddo per farli "risvegliare" e
  • bagnare bene una volta ogni 15 giorni finchè non li vedrete spuntare.
  • Una volta spuntati aumentate le bagnature a una volta la settimana, fino a "un goccino tutti i giorni" quando sono in fioritura.

Ultimo accorgimento: fate attenzione che il freddo crea una "crosta" superficiale nel terriccio, quindi ogni tanto bucherellate con delicatezza la superficie, usate una forchetta o un mini rastrello, così l'acqua penetrarà bene nel terreno ;)

Euphorbia Princettia: una nuova Stella è nata

Non è la solita-classica Stella di Natale.

Princettia.jpg

La pianta cresce in modo compatto (alta 20-25 centimetri), e fiorisce in quattro vivaci sfumature di rosa: 'Dark Pink', 'Soft Pink', 'Hot Pink' e 'Pink'.

Un aspetto interessante per i produttori è anche quello che vede la possibilità di coltivare questa varietà senza utilizzare regolatori di crescita, impiegati in genere per dare maggiore compattezza e ramificazione alle piante;

Princettia® infatti è caratterizzata da un’ottima ramificazione che sviluppa in maniera compatta ed uniforme, con rametti robusti e meno soggetti a rottura. Maggiore ramificazione significa maggiore potenza floreale; potenzialmente una copertura più ampia delle piante con brattee e fiori colorati.

r423970_2017926.jpg
Handler.jpeg

 

Molto importante anche il fatto, che le varietà di Princettia® possono essere coltivate a temperature più basse rispetto le altre Poinsettie, hanno un periodo di coltivazione breve e promettono una stagione di produzione più lunga.

La temperatura d'ambiente ottimale è tra i 17 e i 20 gradi, ma la pianta può stare fuori anche a 5-10 gradi.

In breve, una pianta glamour dal carattere forte. 

Pidocchi maledetti...

I pidocchi stanno invadendo le Vostre piante?

pidocchi
pidocchi

Nel periodo estivo è normale, tra l'inquinamento dell'aria e gli acquazzoni estivi, l'arrivo dei pidocchi indica che la vostra pianta è "gustosa" e in salute... condizioni ideali per i maledetti pidocchi  -.-'

Che fare, ordunque?

Cacciateli con acqua e tabacco macerato, oppure acqua e ortica, o acqua e aglio:

aglio
aglio
  • riempite una bottiglietta di acqua e mettete a macerare o un spicchio d'aglio, o un gruppo di foglie di ortica, o una sigaretta di tabacco;
  • lasciate macerare per almeno due o tre giorni, senza chiudere la bottiglietta.
  • Dopodichè di sera, o tardo pomeriggio, spruzzate su tutta la pianta, e un po' anche nel collo del fusto della pianta, per almeno 3-4 giorni di fila, e vedrete la caduta dei pidocchi maledetti, senza bruciare la pianta ;D

è un trattamento naturale, quindi si può applicare anche su piante da frutto o sulle aromatiche;

Micio

Micio

inoltre acqua e tabacco funziona anche per il micio... per lui ha un odore insopportabile, e quindi la smetterà di smanciucchiare le foglie, e/o di farci la pipì!

Stay tuned ;D